In partenza per “Minatori di memoria” a Bologna #convegno #italiani #belgio

01

“Memoria culturale e culture della memoria delle miniere e della migrazione italiana in Limburgo e Vallonia”, che si terrà presso il dipartimento di Lingue, Letterature e Culture moderne di Bologna nelle giornate del 13 e 14 aprile 2016.

https://convegnomemoriaculturale.wordpress.com/2016/02/11/aboutil-progetto/

Il programma completo

Minatori di memorie

Memoria culturale e culture della memoria

delle miniere e della migrazione italiana

in Limburgo e Vallonia

Università di Bologna, Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture moderne

Sala Convegni

13-14 aprile 2016

A sessant’anni dalla tragedia di Marcinelle e in un momento storico in cui le sfide della migrazione globale sono al centro del dibattito contemporaneo, il convegno si propone come momento d’incontro e riflessione interdisciplinare su temi di memoria culturale delle miniere e della migrazione italiana in Limburgo (belga e olandese) e Vallonia.

Verranno approfondite le trasformazioni delle rappresentazioni delle miniere e deimigranti nell’arte, in particolare da parte di artisti di retroterra migratorio: letteratura (in italiano, neerlandese, francese), cinema, reportages, docufilm, teatro, arti figurative.

Si esamineranno inoltre le ereditàstoriche delle miniere e dei flussi migratori legate all’evoluzione delle cités sorte in prossimità delle miniere. Particolare attenzione verrà dedicata alle politiche e pratiche di costruzione e mediazione della memoria, in Belgio, Olanda e Italia, da parte della storiografia e di poli museali, amministrazioni pubbliche, associazionismo.

Blog: https://convegnomemoriaculturale.wordpress.com

Organizzazione: Marco Prandoni e Sonia Salsi

Comitato scientifico:

Lorenzo Bertucelli (Università di Modena e Reggio Emilia)

Antonio Canovi (Centro di Documentazione Storica di Villa Cougnet)

Anna Caprarelli (Università della Tuscia)

Marco Prandoni (Università di Bologna)

Anna Soncini (Università di Bologna)

Sostenitori:

CentroStudi sullaLetteratura Belgadi Lingua Francese – Università di Bologna

Laboratorio di Storia delle Migrazioni – Università di Modena e Reggio Emilia

Studenti stagisti responsabili del blog: Cristian Cuzzola, Lisa Visani Bianchini

Minatori di memorie

Memoria culturale e culture della memoria

delle miniere e della migrazione italiana

in Limburgo e Vallonia

Mercoledì 13 aprile

Ore 10 Introduzione ai lavori di Anna Soncini (Università di Bologna)

Ore 10,30 – 12 Prima sessione. Storiografia della memoria (e dell’oblio). Modera Lorenzo Bertucelli (Università di Modena e Reggio Emilia)

  • Sandro Rinauro (Università Statale di Milano) – La memoria pubblica dell’incidente di Marcinelle in Italia

  • Michele Colucci (Cnr – Istituto di studi sulle società del
    Mediterraneo) –
    Il minatore: eroe, vittima e martire. L’uso pubblico dell’emigrazione nell’Italia repubblicana

  • Lorenzo Bertucelli & Antonio Canovi (Laboratorio di Storia delle migrazioni, Università di Modena e Reggio Emilia) – L’Emilia nel cuore dell’Europa. Un progetto di public history che ha viaggiato “un po’ più in la dello stereotipo”

Ore 12 – 13 Tavola rotonda con Sonia Salsi (Bologna) e Gabriele Pellegrini (Italian Taste Magazine, Beringen) – Le donne come mediatrici culturali nella convivialità: dalla migrazione all’Italian style in Belgio

Ore 13 – 14,30 Pausa pranzo

Ore 14,30 – 17 Seconda sessione. Elaborare la memoria: spazi, lingue, rappresentazioni. Modera Michele Colucci (Cnr)

  • Filippo Pistocchi (Università di Bologna) – Rotte e insediamenti nelle migrazioni. Lo sguardo della geografia

  • Stefania Marzo (Università Cattolica di Lovanio) – Tracce della diaspora italiana in Belgio: uno studio sociolinguistico 

  • Anna Caprarelli (Università della Tuscia) – Identità sospesa tra emigrazione ed e-migrazione. Prospettive tecnologiche nella costruzione idenditaria dell’emigrazione italiana in Belgio

  • Gianfranco Spitilli (Centro Studi Nicola Jobbi), La casa di Paolina. Etnografia intima dell’emigrazione italiana in Belgio

  • Gabriele Zanello (Udine) – Inte farcadice. L’emigrazione friulana in Belgio in un recente documentario

Ore 17 Incontro con Remo Perrotti e proiezione del film Mamma Irma (2014)

Giovedì 14 aprile

Ore 10 – 11,30 Terza sessione. Mediare la memoria in letteratura (I). Modera Anna Soncini (Università di Bologna)

  • Maria Chiara Gnocchi (Università di Bologna) – Constant Malva, la miniera e l’estetica della verità

  • Fulvio Pezzarossa (Università di Bologna) – «Dai profondi solchi di quella terra ingrata». La voce di Salvatore Adamo

  • Francesca Terrenato (Sapienza Università di Roma) – I luoghi oscuri della migrazione: da Rue des Italiens a Zwartezusterstraat

Ore 11,30 – 12 pausa

Ore 12 – 13 Mediare la memoria in letteratura (II). Modera Franco Paris (Università «L’Orientale» di Napoli)

  • Herman van der Heide (Università di Bologna) – L’opera al nero. Wiel Kusters e Pierre Kemp, minatori dell’anima

  • Marco Prandoni (Università di Bologna) – Mijn/verleden : il mio passato della miniera nella saggistica letteraria del Limburgo olandese (2012-2015)

Ore 13 – 15 Pausa pranzo

Ore 15 – 16,30 Quinta sessione: Poli museali, istituzioni e associazionismo. Modera: Anna Caprarelli (Università della Tuscia)

  • Alberto Sorbini (Istituto per la storia dell’Umbria contemporanea, Perugia) –Emigrazione e comunità umbre in Belgio

  • Vittoria Comellini (Piccolo Museo dell’Emigrante – Centro di documentazione di Monghidoro) – Perché un Museo dell’emigrante a Monghidoro?

  • Jonathan Mastellari (Bologna) – Testimonianze e interviste sulla memoria della migrazione

Ore 16,30 Simona Brunetti (Università di Verona) dialoga con Filippo Biagianti (Ufficio Stampa Provincia di Pesaro e Urbino). Proiezione del docufilm Musi neri (2012, prodotto dalla Provincia di Pesaro e Urbino)