La miniera nell’immaginario #fotografia #memoria #storia #marcinelle #soma

La tragedia della miniera di carbone di Marcinelle (Bois-du-cazier) del 8 agosto 1956 (262 vittime) e la sua memoria fotografica é a tratti simile alla immane tragedia della miniera di carbone di Soma in Turchia, avvenuta il 13 maggio 2014. (303 vittime) Il resoconto di una tragedia mineraria non può che passare dalla rappresentazione di ciò che accade in superficie. La miniera, per definizione, pozzo nero, non consente in momenti critici un accesso ai non adetti al lavoro. I giornalisti ed i fotografi in particolare, che necessitano di luce per potere lavorare, raccontano dunque le emozioni e i momenti di tensione che si trovano all’esterno della miniera. I volti dei famigliari, i soccorsi, le visite ufficiali sono solo alcuni dei temi ricorrenti nella rappresentazione della miniera e delle sue catasfrofi.

Ho voluto mettere in parallelo alcune immagini delle due tragedie. Immagini che ripropongono con un soprendente parallelismo sia nella disposizione spaziale e nei gesti, sia nell’abbigliamento e nelle attrezzature.

Un oggetto in particolare mi ha suscitato grande emozione e mi ha spinto a cercare ulteriori punti di contatto: la scala dei soccorsi che porta all’ingresso della miniera. Scala simbolica oltre che necessaria. Scala presente in tutti i siti industriali estrattivi. Scala che collega il mondo dei vivi a quello delle vittime. Scala che permette di tenere il contatto con i superstiti, scala della speranza. La scala è anche il posto scomodo che tutte le delegazioni ufficiali devono salire e scendere, come fosse un rito iniziatico, necessario per entrare in contatto con la disgrazia vera. A niente valgono completi eleganti e cravatte. Chi deve interfacciarsi con i responsabili dei soccorsi deve potere scalare quei pochi gradini e mettersi “al livello” con la paura. Perfino il giovanissimo Re dei Belgi ha dovuto farlo.

La miniera, mondo nascosto e mitico dell’esaltazione della forza umana contro quella delle viscere della terra, rimane una entità misteriosa e buia.

Il sacrificio di centinaio di uomini deve essere riconosciuto come se fosse vera azione titanica.

 

_________________________________________________________________________________
La griglia – L’attesa

Crollo miniera Turchia

Soma, Manisa, Turchia, 14 maggio 2014 (BULENT KILIC/AFP/Getty Images)

 

boisducazier1

Femmes à la grille du Charbonnage en attente (Rulmont Antoine – Archives de Wallonie)

 

turchia5

(Adnkronos/Aki)

 

bois du cazier8

(Belga)

_________________________________________________________________________________
Il superstite

Crollo miniera Turchia

Soma, Manisa, Turchia (BULENT KILIC/AFP/Getty Images)

 

bois du cazier4

(Belga)

__________________________________________________________________________________
Soccorrere i parenti

turchia2

Soma, Manisa, Turchia (Reuters)

 

bois du cazier

(Belga)

________________________________________________________________________________________
La scala e le vittime

turchia3

(Tasnim News Agency)

bois du cazier3

(Camille Detraux & Raymond Paquay)

bois du cazier5

Bois du Cazier (Camille Detraux & Raymond Paquay)

______________________________________________________________________________________________________
La scala e le visite ufficiali

turchia4

(Getty Images)

bois du cazier6

(Belga)

bois du cazier7

(Lesoir)

Lascia un Commento